Tar Campania, ordinanza 15 marzo 2018, n. 1653

Pat, Tutte le News Commenti disabilitati

Il Tar Campania ha ritenuto di applicare l’istituto dell’errore scusabile ex art. 37 c.p.a. nel caso in cui il ricorso sia stato notificato telematicamente ad un indirizzo PEC contenuto nell’Indice IPA e non presente invece sul registro PP.AA. che la legge individua quale registro pubblico da cui estrarre gli indirizzi ai fini della notifica alle pubbliche amministrazioni. Il Collegio osserva che l’Amministrazione, secondo i canoni di autoresponsabilità e legittimo affidamento, non può trincerarsi dietro il disposto normativo che prevede uno specifico elenco dacci trarre gli indirizzi PEC ai fini della notifica degli atti giudiziari, per trarne benefici in termini processuali, così impedendo di fatto alla controparte di effettuare la notifica nei suoi confronti con modalità telematiche.

Comments are closed.